L’Associazione di Psicologi e PsicoterapeutiNostra Signora di Guadalupe” ha una missione specifica e chiara: vuole difendere la vita umana dal suo sorgere e fino al suo compimento naturale. Tutta la vita umana è dunque degna di essere vissuta, promossa, protetta e valorizzata, anche quando questa vita è più fragile, ferita, limitata, sofferente. La vita umana è il bene più prezioso che l’uomo possiede e che non si è dato da solo; è dunque un bene intangibile e indisponibile, un bene che la società deve proteggere e tutelare, a qualunque livello esso corra il rischio di essere disatteso e non custodito. Ci piace a tale proposito ricordare le parole di alcuni testimoni e promotori della vita umana in tutta la sua ricchezza e bellezza, nella sua incommensurabile dignità e valore. Madre Teresa di Calcutta ad esempio diceva: «Il più grande distruttore di pace nel mondo è l’aborto. Se una madre può uccidere il proprio figlio nella culla del suo grembo, chi potrà fermare me e te dall’ucciderci reciprocamente?»; Papa Giovanni Paolo II dichiarava: «…ciò che viene chiamato eufemisticamente  ‘interruzione di gravidanza’ (aborto) non può essere valutato con altre categorie autenticamente umane, che non siano quelle della legge morale, cioè della coscienza…». Tra i laici che si sono espressi su questo tema ricordiamo anche Oriana Fallaci che ha detto: «..non la penso come coloro che affermano che un feto e a maggior ragione un embrione non è ancora un essere umano. Secondo me, noi siamo ciò che saremo fin da quell’istante in cui si accende quella goccia di vita. E l’idea di abortire non mi ha mai sfiorato il cervello. Anzi, mi ha sempre inorridito».

L’Associazione di Psicologi e PsicoterapeutiNostra Signora di Guadalupe” condivide appieno queste parole, le fa sue e nei suoi obiettivi di fondo infatti si propone di difendere e promuovere sempre la vita umana, sin dal suo concepimento e fino al compimento naturale della morte; proteggere qualunque vita: sana, malata, disabile, forte o debole, in tutti i modi in cui essa avrà modo di esprimersi, sensibilizzando la società e promuovendo in essa il messaggio del valore della vita umana sempre e comunque, nonostante i suoi limiti e le sue ferite; ciò avverrà attraverso iniziative culturali, sanitarie, sportive, ricreative e di volontariato, in ambito sociale e scolastico, pubblico e privato.